Scarto Fotografico

Ingegneria Senza Frontiere-Bari e Ingegneria Senza Frontiere-Lecce con il supporto di Associazione Fotografi di Strada, WWF Levante Adriatico, LAB – Laboratorio di Fotografia di Architettura e Paesaggio, Sinapsi Produzioni Partecipate e dell’Associazione Sviluppo Sostenibile, promuovono un concorso fotografico per raccontare i
rifiuti
e mostrarli come nuova risorsa o come elementi di degrado urbano e ambientale, come occasione o spreco.

L’iniziativa è posta in continuità con il workshop di 3 giorni “Rifiutiamoci! Pensiamo differenziato!”, promosso dall’associazione durante il mese di maggio 2016, presso il Politecnico di Bari.

Il workshop ha previsto una serie di lezioni frontali, tenute da esperti in diversi settori (strategia rifiuti zero, progettazione partecipata, RAEE e Trashware , metodi  innovativi  di gestione dei rifiuti), alternate a sessioni di laboratorio in aula, queste ultime focalizzate sulla gestione dei rifiuti presso il Politecnico di Bari.

(Al seguente link è possibile reperire informazioni in merito e  scaricare il materiale didattico: http://www.isfbari.org/formazione/workshop-rifiutiamoci)

L’attività di laboratorio,  che ha visto gli studenti e i soci collaborare e applicare al tema metodi di progettazione partecipata, ha permesso di individuare un elenco di possibili stakeholders da coinvolgere nel progetto della gestione dei rifiuti, la costruzione dell’albero dei problemi e del conseguente albero degli obiettivi, con l’individuazione delle azioni da intraprendere, suddivise per ambiti tematici.

È così emersa la necessità di avviare, tra le altre, azioni di sensibilizzazione e informazione sul tema, ritenute necessarie per responsabilizzare i cittadini e rendere efficaci eventuali e successive azioni progettuali.

L’idea di promuovere nello specifico un concorso fotografico sui rifiuti, con lo scopo di sensibilizzare i partecipanti, è nata durante una serie di incontri tra i soci di ISF-Bari e alcuni studenti del Politecnico che avevano precedentemente seguito il workshop sui rifiuti. Durante questi incontri sono state ricercate buone pratiche di gestione dei rifiuti, avviate in altri istituti universitari italiani, e sono state progettate delle prime azioni di consultazione di stakeholders attivi presso il Politecnico di Bari, nonché azioni di sensibilizzazione.

In questo senso, nell’era dell’immagine, abbiamo scelto di rivolgerci alla fotografia quale strumento immediato e facilmente accessibile, per focalizzare l’attenzione sui rifiuti e fornirne una personale visione, riproponendo e nobilitando lo scarto come soggetto fotografico, nello status di elemento degradante o di possibile “nuova” risorsa.

In questa iniziativa siamo affiancati da associazioni anch’esse sensibili al tema e all’attenzione verso il contesto in cui viviamo, che sia chiaramente esposto o nascosto ai nostri occhi, ma pur sempre influente sulle nostre vite.

Al fine di estendere l’iniziativa di sensibilizzazione “visiva” non solo allo sguardo attento degli autori degli scatti fotografici, ma anche agli occhi del pubblico in generale, al termine del concorso e dopo la proclamazione dei vincitori, intendiamo realizzare una mostra fotografica con gli elaborati pervenuti che speriamo possa essere ospitata in diversi contesti.

La partecipazione al concorso fotografico è gratuita e aperta a chiunque; così come libera  è l’interpretazione del tema che speriamo possa stimolare la sensibilità e la capacità visionaria dei partecipanti.

Le iscrizioni si aprono mercoledì 01 marzo 2017 e si chiudono sabato 23 aprile 2017.

Per informazioni specifiche consultare il REGOLAMENTO.

  1. Regolamento
  2. Scheda di partecipazione
  3. Locandina HD

Che gli scatti abbiano inizio!!